in uscita

Martoz

Amore di lontano

Canicola edizioni

Il fumetto Amore di lontano, edito da Canicola edizioni, sarà in mostra con le sue tavole originali alla galleria Parione 9 di Roma dal 7 Ottobre. In esposizione anche le sculture di Mauro Pietro Gandini, che ha ritratto i due protagonisti.

Amore di lontano ha due punti di partenza, veri e propri riferimenti di base su cui si costruisce la storia: Fiori blu di Raymond Queneau e Amore lontano di Jaufré Rudel. La miscela di surrealismo e amor cortese che sorge dall’unione di questi due autori diversi contraddistingue fortemente il fumetto. Questo, infatti, narra due vicende parallele seppur intimamente connesse. Ci sono due protagonisti che vivono in tempi diversi: Antares, un veterano medievale che guida un piccolo esercito spagnolo in Terrasanta, e Jaf, un erotomane tormentato che vive nel nostro tempo e trascorre una vita perlopiù sbandata. Nonostante il divario temporale che li separa, i due protagonisti si ritrovano connessi da un misterioso fattore: in entrambi i tempi, difatti, si dice che viva una fantomatica donna dalla presenza angelica, nominata “Mila”. Sia Jaf che Antares – tormentati dalle loro vite smodate ed esorbitanti – ripongono fiducia in questa figura femminile nella speranza di essere salvati da un’esistenza assurda, caratterizzata dalla morte (nel caso di Antares) e dal sesso sfrenato (nel caso di Jaf).

La storia è costruita su una serie di rovesciamenti. La dimensione di Antares, che dovrebbe essere onirica in quanto viene presentato come un sogno di Jaf, si dimostra storicamente realistica e cronologicamente nitida. Al contrario il mondo di Jaf è indefinito e avvolto nel mistero. Nonostante la vicinanza temporale al lettore, quella di Jaf è una vicenda surreale e acquosa. Difatti, i due piani narrativi sono contraddistinti da scelte cromatiche opposte, secondo gli antipodi del caldo e del freddo. Un altro rovesciamento avviene nella figura di Mila: sebbene ella sia presente in entrambi i tempi, nel medioevo è una nobile contessa mentre nel presente è una prostituta. Ciononostante le vengono attribuite straordinarie facoltà in entrambi i casi.

Un bizzarro poema cavalleresco, tra Medioevo e giorni nostri, in cui incontri carnali si alternano a sanguinose battaglie. Seguiamo Antares in un viaggio che solca un continente intero: Spagna, Germania, Macedonia, Turchia, Libano e poi la Terrasanta, confondendo erotismo e amor cortese, libido e innamoramento, in una rincorsa senza sosta all’insegna del simbolismo medievale.

Per chi sarà a Roma nel mese di Ottobre, ci vediamo alla galleria Parione 9, vicino Piazza Navona (!!!) il fumetto è anche in prevendita sul sito di Canicola: www.canicola.net