mostra

Il Bambino Spettatore

la mostra promossa da BCBF

Apre al Teatro Testoni Ragazzi, Teatro per la Gioventù e l’Infanzia della città di Bologna la mostra Il Bambino Spettatoredal 22 febbraio al 4 aprile una selezione di illustrazioni scelte da una giuria di esperti tra i lavori di 418 candidati da 45 paesi del mondo che, con diversità di stili e di linguaggio, interpretano il rapporto del bambino con le arti performative.

Palcoscenici, circhi, tende rosse, scenari immaginati, acrobati e maghi: 31 immagini di 31 artisti per raccontare la musica, il teatro, lo spettacolo visti con gli occhi della prima infanzia. La mostra si inserisce nel progetto di cui Bologna Children’s Book Fair, insieme a La Baracca – Testoni Ragazzi, Teatro per la Gioventù e l’Infanzia della città di Bologna (coordinatore del progetto) è partner da quest’anno: Mapping – Una mappa sull’estetica delle arti performative per la prima infanzia, rientra nel piano quadriennale di ricerca artistica sostenuto dal programma dell’Unione Europea Creative Europe e ha tra i suoi obiettivi l’interazione tra le arti performative e il mondo dell’illustrazione e della letteratura per la prima infanzia (bambini da 0 a 6 anni).

Attraverso un network costituito da 18 partner tra i quali teatri, istituzioni e artisti provenienti da 17 paesi europei (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Olanda, Polonia, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia e Regno Unito), il progetto prevede, ogni anno, l’organizzazione di una mostra tematica: un percorso di ricerca che porterà a individuare i primi punti di una Mappa dinamica che identifichi elementi specifici e ripetitivi nel processo di esperienza artistica, relativamente alle diverse età e situazioni, cercando di cogliere le tracce, i tanti attimi estetici, che i bambini manifestano nel corso della relazione artistica, e i loro perché, e aiutando così a sviluppare e ad aumentare la qualità delle produzioni artistiche per i più piccoli. Una Mappa dinamica, ricca di domande generative, più che di risposte, di stimoli che incoraggino artisti e ricercatori a intraprendere nuovi percorsi di approfondimento, ricerca e sperimentazione: uno strumento che aiuti ad orientarsi, passo dopo passo, all’interno della relazione sensibile tra bambino piccolo e artista.

Le opere scelte per questa prima edizione della mostra sono state selezionate da una giuria di esperti, in collaborazione con Bologna Children’s Book Fair, composta da: Ivan Canu, direttore di Mimaster di Illustrazione di Milano, Mauro Evangelista, fondatore e direttore della scuola di illustrazione Ars in Fabula, Roberto Frabetti, de La Baracca – Testoni Ragazzi, coordinatore del progetto Mapping e Giorgia Grilli, docente di Letteratura per l’infanzia dell’Università di Bologna e co-fondatrice del Centro di Ricerca in Letteratura per l’infanzia (CRLI).

Un progetto che aderisce perfettamente al lavoro portato avanti dalla Bologna Children’s Book Fair, che da oltre 50 anni mette al centro i bambini attraverso l’illustrazione.

María Florencia Capella
↑ María Florencia Capella
Yael Frankel
↑ Yael Frankel
↑ Anna Gordillo